Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi
5 su 5
5
2 recensioni

Kit 7 – Il lettore editoriale – Leggere per le case editrici

Essere dei lettori capaci, conoscere bene uno specifico genere, saper leggere i testi in lingua straniera potrebbero apparirti come semplici declinazioni di una tua passione ma, al contrario, sono preziose competenze!

Se il tuo desiderio è lavorare in editoria, sui testi, magari all’interno di una casa editrice, potresti diventare un/a lettore/lettrice editoriale.

95 studenti iscritti

Essere dei lettori capaci, conoscere bene uno specifico genere, saper leggere i testi in lingua straniera potrebbero apparirti come semplici declinazioni di una tua passione ma, al contrario, sono preziose competenze!

Leggere è un lavoro?

Ogni anno vengono pubblicati oltre 70mila libri ma ci sono migliaia e migliaia di dattiloscritti che circolano sulle scrivanie delle case editrici. E chi decide cosa pubblicare e cosa no? Uno dei primi filtri, uno dei guardiani che screma le proposte e, soprattutto, le legge per primo (o quasi) è proprio il lettore editoriale.

Una figura un po’ misteriosa di cui si è sentito un gran bisogno quando, nell’Ottocento, il romanzo ha conosciuto una enorme fortuna ed è così diventato indispensabile per un editore vagliare i manoscritti e farsi aiutare nella scelta.

Il lettore editoriale è un filtro invisibile ma indispensabile

Nel corso Sara Sullam, docente di letteratura inglese all’Università Statale di Milano e lettrice editoriale da oltre 20 anni, ti svela tutto su questa professione e su come redigere quella che in gergo prende il nome di scheda di lettura.

Parliamo di uno strumento prezioso per i direttori editoriali, i direttori di collana, gli editor che se realizzato nel modo adeguato – è una scheda tecnica, sintetica ma dettagliata – può guidarli nella difficile arte della selezione delle proposte.

“Sapere per chi si scrive vuol dire saper scrivere” diceva Virginia Woolf e il lettore è una guida che con il suo parere guida l’editore nelle sue scelte editoriali

Il parere di lettura è uno strumento affascinante che permette di sfruttare le proprie passioni e competenze e consente di iniziare a collaborare con gli editori.

Ecco perché il lettore è considerato uno di quei lavori “ponte” che consente di mettere un piede in casa editrice e iniziare il proprio percorso lavorativo. Mentre – per chi è già un correttore di bozze, un traduttore o un redattore – è una competenza che si può aggiungere al proprio curriculum.

Come funziona il corso “Il lettore editoriale – Leggere per le case editrici”?

Il corso è composto da 4 moduli per un totale di 25 lezioni. In ciascun modulo trovi testi esplicativi per fissare i concetti e assimilarli al meglio ma anche video, audio, schemi, pdf e altri materiali da scaricare.

Puoi seguire il corso quando vuoi da pctablet o smartphone. Non ci sono limiti di utilizzo, il corso non scade e puoi seguire le lezioni tutte le volte che vorrai.

I corsi vengono regolarmente aggiornati e, se necessario, vengono aggiunti lezioni, materiali da scaricare e approfondimenti.

Al termine del percorso viene rilasciato un attestato di partecipazione.

Questo corso include

  • INTRODUZIONE di Chiara Beretta Mazzotta
  • MODULO 1. Leggere per gli altri, leggere prima di tutti
  • MODULO 2. La scheda di lettura, un genere editoriale “di servizio”
  • MODULO 3. Professione lettore (tra le altre cose)
  • Materiali da scaricare

Cosa imparerai

  • Cos’è un parere di lettura
  • La differenza tra un parere e una recensione
  • Come si scrive un buon riassunto
  • Come si fa una scheda di lettura
  • Collocare un testo nel mercato (a cosa somiglia?)
  • Individuare i potenziali lettori
  • Cosa sono i temi sensibili
  • Un lettore non è un editor né un critico
  • La valutazione tecnica
  • Aggiornarsi e specializzarsi

Sara Sullam

Sara Sullam

Biografia della docente

Sara Sullam insegna letteratura inglese all’Università Statale di Milano.
Ha tenuto corsi sulla lettura editoriale per NN Editore e per il Master in Editoria (Università Statale in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e con l’Associazione Italiana Editori).
In editoria lavora da oltre vent’anni come lettrice di narrativa straniera e come traduttrice dall’inglese e dal tedesco.

5
5 su 5
Valutazioni 2

Valutazione dettagliata

Stelle 5
2
Stelle 4
0
Stelle 3
0
Stelle 2
0
Stelle 1
0

{{ review.user }}

{{ review.time }}
 

Mostra altro
Accedi per lasciare una recensione
Ottieni corso

Include

31 lectures
Completo accesso a vita
Accesso su cellulare e TV